L'articolo tenta di ricostruire la riflessione bourdieusiana sul neoliberismo, in particolare il modo in cui quest'ultimo ha segnato il processo di unificazione europea. In primo luogo, ricostruisce il contesto in cui prendono forma gli interventi bordieusiani (la fine del "socialismo reale" e la sua critica bordieusiana nonché gli scioperi (e i movimenti che li supportano) che attraversano la Francia all'inizio degli anni '90). In secondo luogo, presenta le tesi bourdieusiane sul neoliberismo come ideologia tra mercato e rivoluzione conservatrice. Infine, l'articolo si concentra sulla necessità - ancora oggi rilevante - di creare un movimento sociale europeo come risposta progressiva contro le credenze neoliberiste.

Per un nuovo movimento sociale europeo. Un'utopia (ir)razionale? Note sull'ultimo Bourdieu

GIROMETTI, ANDREA
2019-01-01

Abstract

L'articolo tenta di ricostruire la riflessione bourdieusiana sul neoliberismo, in particolare il modo in cui quest'ultimo ha segnato il processo di unificazione europea. In primo luogo, ricostruisce il contesto in cui prendono forma gli interventi bordieusiani (la fine del "socialismo reale" e la sua critica bordieusiana nonché gli scioperi (e i movimenti che li supportano) che attraversano la Francia all'inizio degli anni '90). In secondo luogo, presenta le tesi bourdieusiane sul neoliberismo come ideologia tra mercato e rivoluzione conservatrice. Infine, l'articolo si concentra sulla necessità - ancora oggi rilevante - di creare un movimento sociale europeo come risposta progressiva contro le credenze neoliberiste.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2672032
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact