Il Consiglio dei Patriarchi cattolici d’Oriente, si dimostra sempre più una istituzione capace di dialogare con le realtà religiose e civili orientali e di costruire ponti per un percorso comune. In questo atteggiamento assume un peso politico rilevante la ferma distanza espressa nell’ultima Lettera pastorale verso la cultura occidentale, rea di voler imporre i propri parametri qualitativi e le proprie politiche di interesse economico e strategico in Terra d’Oriente. Tuttavia il sistema laico Occidentale viene considerato un modello auspicabile anche nella realtà Orientale.

Il Consiglio dei Patriarchi cattolici d'Oriente (CPCO) e l'effetto della politica occidentale

Alberto Fabbri
2019-01-01

Abstract

Il Consiglio dei Patriarchi cattolici d’Oriente, si dimostra sempre più una istituzione capace di dialogare con le realtà religiose e civili orientali e di costruire ponti per un percorso comune. In questo atteggiamento assume un peso politico rilevante la ferma distanza espressa nell’ultima Lettera pastorale verso la cultura occidentale, rea di voler imporre i propri parametri qualitativi e le proprie politiche di interesse economico e strategico in Terra d’Oriente. Tuttavia il sistema laico Occidentale viene considerato un modello auspicabile anche nella realtà Orientale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2677221
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact