Il lavoro analizza il comportamento opportunistico della burocrazia e gli effetti negativi che ne possono derivare per il settore pubblico, seguendo l’approccio della Public Choice. Tra i possibili rimedi all’inefficienza causata dalla burocrazia, focalizziamo l’attenzione sul ruolo giocato dall’avanzamento tecnologico. L’adozione di nuove procedure informatiche e la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, attraverso il cosiddetto e-government, possono offrire un valido supporto nel processo di snellimento della burocrazia. Questo percorso è già stato intrapreso da tutti i 193 Stati membri delle Nazioni Unite, in linea con gli obiettivi politici considerati di primaria importanza per il 2017.

L’(in)efficienza del settore pubblico e il ruolo dell’e-government

Agnese Sacchi;
2019-01-01

Abstract

Il lavoro analizza il comportamento opportunistico della burocrazia e gli effetti negativi che ne possono derivare per il settore pubblico, seguendo l’approccio della Public Choice. Tra i possibili rimedi all’inefficienza causata dalla burocrazia, focalizziamo l’attenzione sul ruolo giocato dall’avanzamento tecnologico. L’adozione di nuove procedure informatiche e la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, attraverso il cosiddetto e-government, possono offrire un valido supporto nel processo di snellimento della burocrazia. Questo percorso è già stato intrapreso da tutti i 193 Stati membri delle Nazioni Unite, in linea con gli obiettivi politici considerati di primaria importanza per il 2017.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2688572
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact