La diffusione delle informazioni su scala globale e la possibilità di essere connessi con un numero illimitato di persone rendono la questione della comunicazione il nodo cruciale della nostra vita. La scomparsa delle mediazioni (disintermediazione) favorisce la rapida diffusione dell’opinione pubblica e l’accesso diretto ai processi decisionali, coltivando l’illusione che per partecipare sia sufficiente una tastiera attraverso la quale esprimere il proprio consenso e dissenso.

L'ambivalenza della comunicazione, in politica

Fabio Bordignon
;
Luigino Ceccarini
2019-01-01

Abstract

La diffusione delle informazioni su scala globale e la possibilità di essere connessi con un numero illimitato di persone rendono la questione della comunicazione il nodo cruciale della nostra vita. La scomparsa delle mediazioni (disintermediazione) favorisce la rapida diffusione dell’opinione pubblica e l’accesso diretto ai processi decisionali, coltivando l’illusione che per partecipare sia sufficiente una tastiera attraverso la quale esprimere il proprio consenso e dissenso.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2669073
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact